Ormai tutti sanno che la plastica, intesa come un gruppo di materie polimeriche, è uno dei materiali più comuni, ma anche tra i più inquinanti perché molto difficile da smaltire. Viene utilizzata in numerosi imballaggi, sacchetti e altri oggetti di uso quotidiano, per questo è diventato fondamentale capire come riciclare la plastica in modo efficace, evitando di disperderla nell’ambiente con conseguenze molto gravi per il pianeta.

Raccolta differenziata: come gestire la plastica

In ogni casa entrano molti oggetti di uso comune in plastica, per questo il primo passo da fare è differenziare in modo consapevole e corretto. Ecco il modo migliore per procedere:

  1. lavare accuratamente i contenitori di plastica, prima di riporli nell’apposito bidone;
  2. eliminare le eventuali etichette di carta, per smaltirle separatemente;
  3. ridurre le dimensioni dei rifiuti di plastica, come nel caso delle bottiglie, schiacciandole il più possibile.

Ma che cosa può essere effettivamente gettato nel bidone della plastica, per essere poi recuperato? Tutti i contenitori con le sigle PE, PET e PVC, i flaconi per prodotti di igiene personale e per la casa, le vaschette per alimenti, le bottiglie per bevande, le confezioni della pasta, le borse di nylon e la plastica in pellicola.

Leggi anche: Il monouso può essere sostenibile?

come riciclare la plastica

Perché è importante riciclare la plastica?

Quando si parla dell’importanza del riciclaggio corretto della plastica, la prima domanda che sorge spontanea è perché bisogna farlo? Tra i principali motivi che spingono a svolgere questo tipo di azione, spicca la lenta degradabilità di questo materiale che, se abbandonato in modo scorretto nell’ambiente, richiede anche 1000 anni per degradarsi.

Non è un caso, ad esempio, che oltre l’80 per cento dei rifiuti che inquinano il nostro Mar Mediterraneo derivino dalla plastica delle bottiglie e dei sacchetti.

Per evitare che il mare, i parchi e i luoghi comuni vengano invasi da carte telefoniche abbandonate e altri rifiuti di questo tipo, è importante capire come riciclare la plastica, favorendo un rinnovato utilizzo di questo materiale.

Leggi anche: Come riciclare la carta, tutto quello che devi sapere

Come viene smaltita la plastica?

Dopo aver raccolto correttamente la plastica, gettandola nel bidone di riferimento, che fine fanno questi rifiuti? In un ciclo virtuoso, il 75% dei rifiuti di plastica da imballaggi viene riciclato e trasformato in materia prima-seconda ed in seguito in un nuovo manufatto da utilizzare. Il rimanente 25% risulta costituito dagli scarti eterogenei degli imballaggi, che non sono più riciclabili e vengono trasformati in combustibile solido secondario, utilizzato in sostituzione del carbone in alcune aziende.

come riciclare la plastica

Il riciclo, per essere effettuato correttamente, deve seguire alcune fasi:

  1. dopo aver raccolto i rifiuti, vengono tutti vagliati per capire il corretto procedimento;
  2. gli imballaggi, come le shopper o le bottiglie di plastica, vengono inseriti in un impianto di suddivisione e selezionamento, per essere poi preparati al riciclo;
  3. se le bottiglie di plastica vengono lavate con acqua calda, i flaconi invece sono sottoposti a processi meccanici di eliminazione delle sostanze indesiderate. Poi il materiale, dopo essere stato preparato, viene inviato al riciclo;
  4. questo riciclo che cosa permette di creare? Dalle bottiglie di plastica si ricavano scaglie in PET usate per realizzare prodotti per l’edilizia, ma anche per ottenere nuove bottiglie d’acqua. Dalle shopper e dagli imballaggi hanno origine scaglie e granuli utilissimi per produrre vasi per fiori e altri manufatti per l’arredo; questi oggetti rientrano sul mercato sotto forma di oggetti completamente nuovi o di imballaggi che somigliano ai prodotti di partenza e hanno la medesima funzione.

come riciclare la plastica

Dopo aver capito come riciclare la plastica, è importante praticare nella propria vita quotidiana queste buone prassi, perché differenziare correttamente i rifiuti non è una scelta secondaria, ma una scommessa sul futuro dell’ambiente, permettendo il recupero di materiali che possono avere una nuova vita, evitando sprechi e cause di inquinamento.

Se stai cercando altri consigli sulla raccolta differenziata, sul nostro blog puoi trovare un interessante approfondimento!

Leggi anche: Come fare correttamente la raccolta differenziata

Share with your friends: