Sono sempre di più le occasioni in cui ci si ritrova a gustare il cibo di strada, non solo durante una pausa pranzo di corsa dal lavoro, ma soprattutto in occasione di Street Food festival o per il take away e la consegna a domicilio dei ristoranti.

Nel 2019 il settore della ristorazione take away ha raggiunto più di 37mila aziende censite in tutta Italia, confermandosi come un mercato in grande crescita.

Se il cibo da asporto o da strada è sempre più richiesto, significa anche che il packaging, quindi i contenitori alimentari scelti, devono essere in grado di rispondere alle esigenze dei clienti, in particolare:

  1. devono essere resistenti;
  2. devono conservare la qualità e la temperatura degli alimenti;
  3. devono facilitare la consumazione degli alimenti e devono valorizzarli.

Come scegliere i contenitori da asporto per fast food e take away

Ogni attività ristorativa è un progetto unico e pertanto ha determinate caratteristiche ed esigenze. La stessa logica la segue il packaging che non include solo i contenitori per l’asporto, ma rientra a tutti gli effetti tra gli strumenti di comunicazione della tua attività.

Leggi anche: Packaging alimentare, 10 consigli per scegliere la soluzione più adatta

In una quotidianità sempre più veloce infatti, ti ritroverai a dover rispondere alle necessità dei clienti che chiedono sempre più spesso un caffè, un panino o un piatto caldo da portare via. Come fare quindi a scegliere il giusto packaging per il take away della tua attività ristorativa? Ti diamo alcuni consigli utili per la scelta dei prodotti monouso per alimenti!

packaging take away

@Pluricart

Resistenza e robustezza dei contenitori alimentari

Una delle prime caratteristiche che deve avere il tuo packaging per il take away è la resistenza. Se contiene liquidi o salse, il food box deve garantire la giusta tenuta ed essere anti unto, in modo che i clienti non rischino di macchiarsi.

Se gli alimenti devono essere riscaldati al microonde prima di essere consumati, il contenitore dovrà in questo caso essere studiato appositamente per resistere al processo di riscaldamento del microonde o del forno.

Mettiti sempre nei panni dei tuoi clienti ed effettua alcune prove, prima di scegliere il giusto packaging.

Conservazione della qualità e del calore

Se nel tuo menù da asporto prevedi fritti, zuppe o altri piatti che vanno necessariamente consumati caldi, i contenitori da asporto dovranno avere le giuste caratteristiche che servono per mantenere la temperatura e quindi la qualità dei piatti.

Ricorda sempre che nessuno vuole mangiare un fritto che non sia croccante o una zuppa che abbia perso la temperatura ottimale!

Facilitazione del consumo degli alimenti

Un buon contenitore per l’asporto è anche uno strumento che supporta e facilita il consumo delle pietanze. Sia che ci si trovi in uno street food festival, sia invece che si sia preso un piatto da asporto da mangiare rapidamente in pausa pranzo, non si avranno un punto di appoggio e delle posate su cui fare affidamento.

Per questo motivo, un buon packaging di un take away dovrebbe sopperire alla “scomodità” del consumare il cibo per strada.

packaging take away

@Pluricart

Marketing e comunicazione

Non è una novità, ma sono tante ancora le attività ristorative che non sfruttano questo canale di comunicazione: il packaging è a tutti gli effetti un elemento della tua strategia di marketing e il fatto che tu abbia un food truck o abbia scelto di fare gli asporti, è un’occasione in più per raccontare al meglio il tuo progetto e la tua idea di cucina.

Sostenibilità nei prodotti monouso per alimenti

Essere in dubbio sul fatto che i prodotti monouso per alimenti siano sostenibili è lecito, perché si tratta di un tema ancora tutto da esplorare per molte realtà ristorative.

Leggi anche: i prodotti monouso possono essere sostenibili?

Se valori come l’ecologia, il riciclaggio dei rifiuti e la riduzione del consumo di plastica fanno parte della tua mission, ci sono molte soluzioni per i contenitori per l’asporto realizzate in materiali compostabili o interamente riciclabili, per un ridotto impatto ambientale.

packaging take away

@Pluricart

In Pluricart, ci impegniamo nell’offrire ai nostri clienti le migliori soluzioni di imballaggio, che rispettino anche l’ambiente. Se cerchi prodotti monouso ecologici, puoi optare ad esempio per materiali come la polpa di cellulosa o il PLA. Gli imballaggi in carta invece è importante che siano certificati FSC o PEFC, così da fare una scelta consapevole, nel rispetto delle foreste.

Ora che sai quali sono le caratteristiche necessarie per la scelta di un buon packaging per il take away, CONTATTACI e i nostri esperti saranno lieti di fornirti una consulenza sulla realizzazione del miglior progetto che valorizzi le tue creazioni!

Share with your friends: